Usa4you-white-rim-road - Usa4you.it Informazioni utili per un viaggio negli Usa

Vai ai contenuti

Menu principale:


White Rim Road - Canyonlands National Park

Schede
I miei viaggi
white rim road


La White Rim Road è un percorso ad anello su una strada sterrata di circa 100 miglia di lunghezza che segue il bordo del canyon sotto la sezione di Island in the Sky a Canyonlands National Park ed offre magnifiche viste sulla zona circostante.
Negli anni 50 sul bordo del canyon erano state trovate miniere di uranio quindi, grazie alle concessioni per estrarlo, era stata battuta questa strada. Il boom è durato pochi anni ed a causa di nuovi giacimenti in zone più accessibili, la strada non è più stata migliorata.
Nel 1964 quando venne istituito il Canyonlands National Park, l'idea originaria fu di migliorare la strada per renderla più accessibile ai turisti, ma per fortuna non è mai stato fatto.
È conosciuta per essere uno dei percorsi più popolari nella zona, e moderatamente difficile per la guida off road, ma è anche il paradiso per gli amanti delle escursioni in mountain bike.
La White Rim Road è ricca di incredibili canyon, scenari remoti, formazioni rocciose e viste sul fiume; vi sono poi alcuni sentieri che collegano la sterrata al distretto di Island in the Sky.
Percorrendo questa strada potrete vivere da vicino quello che vede il turista dai vari view point del parco.


Informazioni generali

lunghezza: 100 miglia
permesso: SI sia per backcountry che per day use
    
tempo richiesto : in auto 1- 2 giorni
in Mountain bike: 2-3 giorni

La White Rim Road è considerata un'escursione off road moderatamente difficile, ma paragonata comunque alle tipiche escursioni nei dintorni di Moab non è da sottovalutare.
Una parte della White Rim road  potrebbe essere percorsa anche con un Suv normale, ma alcuni punti del tracciato, visto le pendenze e gli ostacoli, richiedono per forza un fuoristrada 4x4 alto da terra.
Anche se è possibile effettuare il loop in auto in una sola giornata, è consigliabile dividere il percorso almeno in due giorni cosi da poter visitare con calma i vari punti lungo la strada.
In mountain bike è sempre consigliabile avere un'auto da supporto per il trasporto di viveri e dei pezzi di ricambio.
In caso di problemi all'auto i costi del recupero sono elevatissimi, infatti le classiche compagnie di noleggio vietano la guida off road. Se non vi sentite di usare la vostra macchina a Moab ci sono diverse compagnie che noleggiano Jeep preparate.
    
I permessi day use sono da richiedere QUI fino a 24 ore prima
I permessi backcountry non più di quattro mesi, e non meno di due giorni, prima della data scelta


Portare cibo e acqua extra, e kit per riparazione gomme, i cellulari non hanno campo.
Prima di avventurarsi sulla White Rim Road informarsi presso il Visitor Center sulle condizioni della strada

Campeggi

Lungo il White Rim ci sono 20 posti campeggio dislocati in 10 aree diverse, ogni campeggio può ospitare fino a 15 persone e tre veicoli, tutti dotati di bagno chimico.
La richiesta del permesso va fatta non più di quattro mesi, e non meno di due giorni, prima della data scelta per l'escursione  e le prenotazioni vanno fatte QUI ,
Primavera e autunno sono i mesi in cui l'afflusso è maggiore e i permessi terminano molto velocemente.I campeggi più richiesti sono il White Crack e il Murphy

Periodo di visita

Primavera e autunno sono i mesi migliori, le estati molto calde e con rischio di flash flood che possono compromettere e rendere impraticabili molte zone della strada.

Come arrivare

La white Rim road può essere percorsa sia in senso orario che in senso antiorario, per le mountain bike invece è preferibile percorre la strada in senso orario per evitare alcuni tratti più ripidi in salita.
Essendo un loop le due entrate sono molto vicine una dall'altra sempre sulla Highway 313

senso orario
Da Moab sulla 191 direzione nord si svolta sulla Highway 313 a sinistra e si prosegue in direzione Canyonlands N.P. per circa 30 km(18.6 miglia) fino a svoltare a sinistra sulla Shafer Trail Road, scesi dai tornarti tenersi sulla strada principale.

senso antiorario
Dalla Highway 313 in direzione Canyonlands si svolta a destra sulla Mineral Botton Rd alle coordinate N38.58323° W109.80099°

Percorso:

La descrizione che segue è riferita al giro in senso orario e con le distanza progressive  per ogni tappa

Airport Camp (17.3 miglia)

Dal Visitor Center si svolta a ovest e si procede sulla sterrata per circa 1.8 miglia (3 km), prima di iniziare a scendere lungo dei ripidi tornanti che conducono verso il fondo dalla zona di Island in the Sky.
Questo tratto di strada, noto come il Shafer Trail, è stato sviluppato come un percorso a cavallo intorno al 1917 da un allevatore di bestiame di nome Sog Shafer. Fu poi migliorata negli anni '50 per trasportare l'uranio dalle miniere della zona della Potash Road.
Dopo i cinque tornanti la strada si raddrizza e continua verso il fondo dello Shafer Canyon, fino ad arrivare all'incrocio con la Potash Road (5 miglia dalla Highway) dove si trova anche un bagno chimico. Questo bivio segna l'inizio ufficiale della White Rim Road.
Il primo stop si trova dopo circa 1.2 miglia , si parcheggia l'auto vicino al segnale che segna il trailhead del Gooseneck Overlook.
Il sentiero, lungo solamente mezzo chilometro, è la prima occasione lungo la White Rim Road per vedere il fiume Colorado. Il panorama del fiume è spettacolare e maestoso, vi servirà un grandangolo per catturarlo tutto ed avrete una visione diversa dello stesso punto in confronto al view point del Dead Horse Point State Park.
La White Rim  prosegue lungo la parte superiore e dopo altri 1.8 miglia , si arriva ad un altro cartello che indica  "Colorado River Overlook", e da qui si prende una breve diramazione su una superficie rocciosa che  porta a un altro punto panoramico a soli 300 metri dalla strada principale. Percorrere la strada con cautela
Questo view point forse non è spettacolare come quello precedente, ma nelle immediate vicinanze c'è una zona estremamente interessante conosciuta come  the Rocks Walking.
Si cammina  lungo il bordo verso est per circa 300 metri  e si potranno vedere queste formazioni, che non sono altro che grandi crepe nella roccia che si sono staccate dalla formazione principale , ma non sono ancora cadute nel canyon sottostante.
Sul pianoro si possono vedere le Potholes, pozze che in caso di piogge recenti possono essere piene d'acqua.
Ritornando poi sulla White Rim Road , il prossimo punto di interesse si trova a solo 300 metri dopo ed  è il  Musselman Arch, a circa 100 metri dalla strada principale,  è un arco naturale lungo circa 80 piedi sul quale ci si può camminare sopra.
Questa prima parte del percorso è quella con più cose da vedere, e forse per la facilità del percorso è quella dove incontrerete più persone, ed è fattibile da qualsiasi auto, ma  da questo punto in poi per continuare è richiesto un mezzo 4x4 alto da terra.

Per le prossime 7.5 miglia dopo aver lasciato Musselman Arch,  la White Rim Road prosegue verso sud, passando sul  bordo del Musselman Canyon, per arrivare a Lathrop Canyon.
Poco dopo noterete un cartello che segna il Trail Lathrop,  di circa  5 miglia che conduce alla parte superiore di Island in the Sky.
200 metri si arriva alla deviazione per la Lathrop Canyon Road, una strada di 3,7 miglia che scende dalla cima fino al  fiume Colorado, ed è l'unica in tutto il Canyonlands NP, che da l'accesso al fiume tramite auto.
La strada è ruvida e sabbiosa, ma può essere guidata con un veicolo 4WD senza troppe difficoltà.
Appena dopo  Lathrop Canyon sulla White Rim Road si incontrano i campeggi AB e CD dell'Airport Campground .

Gooseberry 27.9 miglia

Questa parte di percorso è abbastanza scenografica, anche se non è più possibile vedere il fiume, poco dopo aver lasciato l'airport Campground, sulla destra si possono vedere due pinnacoli:  la Monster Tower e il Washerwoman Arch.
A un miglio da questi pinnacoli la strada attraversa un canyon abbastanza eroso, il Buck Canyon, che veniva utilizzato dagli allevatori di pecore.
La strada si stringe e passa molto vicino al bordo del canyon, soprattutto nella zona del  Buck Canyon sud.
Dopo circa 3 miglia noterete un altro cartello che segna il trail del Gooseberry Canyon o Government Trail e come diversi altri sentieri della zona, è stato costruito per permettere agli allevatori di recuperare il loro bestiame dal white rim verso Island in the sky .
I  campeggi A e B si trovano 0.3 e 0.4 miglia dopo il sentiero.

White Crack Campground (37.4 miglia)

3.7 miglia circa, dopo aver lasciato il camping B si arriva ad uno dei luoghi più suggestivi della White Rim Road:  la Monument Basin.
Questa zona è ben conosciuta perché ogni giorno centinaia di turisti  la vedono dall'alto dal  Grand view  Overlook sul lato sud di Island in the Sky.
In questa vallata rocciosa ci sono diverse formazione da vedere e fotografare proprio sotto al White Rim, la strada si avvicina prima al bacino sul lato nord-est e poi segue il perimetro per circa 3 miglia, dando  la possibilità di vedere lo spettacolo da diverse angolazioni.
La vista è particolarmente suggestiva nel tardo pomeriggio, quando le rocce prendono un colore rosso intenso tipico della zona  e le ombre dei pinnacoli si vedono chiaramente sul fondo del canyon.
Lasciato l'ultimo view point di Monument Basin , si arriva ad un incrocio dove a sinistra c'è la deviazione sulla White Crack Road per il White Crack Campground.
Questo campeggio si trova a 1,3 miglia dalla strada principale a sud del White Rim Plateau, con la sua splendida vista dal bordo del bordo del white rim , questo è uno dei campeggi preferiti.
Si consiglia la visita anche se non si ha intenzione di campeggiare qui.

Murphy Camp (46.2 miles)

Dal White Crack campground  si ritorna sulla White Rim Road e si procede verso ovest e la strada comincia a farsi impegnativa verso la zona conosciuta come Murphy Basin.
Ci sono diverse view point  lungo questo tratto di strada e se si guarda ad ovest si possono intravedere molti punti di riferimento famosi del distretto di The Needles di Canyonlands in lontananza.
A circa 6 miglia dalla White Crack Road, la White Rim Road attraversa il Murphy Wash, dove un piccolo cartello segna l'inizio del Murphy Wash Trail. Questo sentiero per il bestiame costruito dai fratelli Murphy intorno al 1917 è lungo circa 3.7 miglia e porta in cima a Island in the Sky.
Passato il wash sarà ora di affrontare una delle salite più impegnative della White Rim Road, si consiglia di inserire le 4wd in modalità low prima della salita, il dislivello è solo di circa 80 metri, ma la pendenza è molto elevata.
La strada è molto stretta, in caso un'altra auto provenisse dalla parte opposta, la precedenza sarà sempre per chi sale
La vista dalla cima di Hogback è un panorama indimenticabile di tutto il vasto canyon eroso , la strada  si allarga e il Murphy Camp C si trova a pochi metri dal lato nord di Hogback,  i campeggi A e B si trovano subito dopo nelle vicinanze.
Grazie alla posizione che gode di panorami stupendi, questo campeggio è uno dei più popolari e ovviamente dei più richiesti.
Da segnalare un altro trail tra i campeggi C e B, il  Murphy Hogback trail che sale per Island in The Sky , e può essere percorso in un giro ad anello per un lunghezza complessiva di 6.2 miglia.


Candlestick Camp (56.6 miles)

Dal Murphy Hogback,  il White Rim Road scende nuovamente su una strada molto ripida, prima della discesa si consiglia di controllare se ci sono auto in arrivo dalla parete opposta.
Si costeggia il lato nord-est di Soda Springs Basin percorrendo molti punti vicino al bordo e poco dopo si arriva in un punto dove il Green River vira di 180 gradi, è consigliato parcheggiare l'auto e raggiungere a piedi il bordo per scattare foto.
Nel centro del goosenecks si trova una formazione rocciosa chiamata Turks Head si trova proprio al centro del goosenecks  ed è ben visibile dalla strada per cui si ha l'idea di quando fermarsi.
Sul lato nord est, per chi è in possesso di un binocolo, è possibile vedere anche tre abitazioni rupestri dove abitavano gli antici Anasazi.
A 1.8 miglia dal campeggio si vedrà la  Candlestick Tower, la formazione che ha dato il nome al campeggio.

Potato Bottom Camp (66.8 miles)


Dopo il Candlestick camp la strada prosegue vicino al fiume e dopo circa 2.2 miglia si vedrà il cartello dell'escursione chiamata Wilhite Trail, di 5 miglia lungo sentiero che porta alla cima di Island  in the Sky.
Dalla parte opposta della strada si vedrà invece un altro sentiero che scende lungo il canyon, questo invece è chiamato l'holeman-slot.( Wilhite Slot)

Passato questo punto la strada continua verso Bonita Bend, una brusca curva del fiume chiamata cosi  da John Wesley Powell durante la sua famosa  esplorazione del Green River nel 1869, anche qui si può parcheggiare e camminando per pochi metri si può raggiungere il punto d'interesse.
La strada continua costeggiando il fiume si arriva quindi al Potato Bottom , con subito il Campeggio A e, dopo 1 miglio scarso i campeggi, B e C. Tutti e tre i siti sono situati tra i pioppi appena sopra il fiume, e vista la vicinanza all'acqua la presenza di zanzare sarà elevata a differenza degli altri campeggi.

Hardscrabble Camp B (71.1 miles)

Poco oltre l'ultimo campeggio di Potato Bottom si passa un wash e si incontra la  Bighorn Mesa, questa zona a causa delle piogge può diventare impraticabile , con il rischio di dover tornare indietro.
Si arriva quindi ad un altro famoso ostacolo della White rim Road, la salita di Hardscrabble Hill, anche se è meno ripida della  Murphy Hogback, è molto più lunga, ma c'è spazio di passaggio per due veicoli in più punti.

Il tratto di strada, conosciuto come  Walker Cut, segue un vecchio sentiero che è stato costruito da un allevatore di nome Mark Walker intorno al 1890 e successivamente ampliato per un sentiero fuoristrada.
In cima a Hardscrabble Hill si trova anche il trailhead del Fort Bottom Trail, un percorso di 6 miglia (andata e ritorno) , uno dei percorsi più interessanti della zona.
Proseguendo sul White Rim  lungo il lato nord si arriverà a Hardscrabble Camp B vicino al fiume, anche questo campeggio , dato il panorama, è uno dei campeggi consigliati. I campeggi A e B sono in fondo alla collina, a circa 1.5 miglia  dal Fort Bottom Trail.

Labyrinth and Taylor Camps (78.2 miles)

Dal campeggio di  Hardscrabble  la strada prosegue verso nord quasi al  livello del Green River  e dopo 1.8 miglia si arriva nella  zona dove il  Taylor Canyon e il Upheaval Canyon convergono a formare una grande area pianeggiante chiamata Upheaval Bottom.
Attraversato il wash si vedrà un parcheggio, questo è il trailhead del Upheaval Canyon,
il sentiero passa nella Syncline Valley e permette di fare un giro ad anello nel Upheaval Crater, e anche possibile risalire fino ad Island in the Sky, prendendo il trail Sinclinale Loop.
Proseguendo poi  verso nord lungo il fiume si raggiunge il Labyrinth Camp.

Highway 313 (106 miles)

Da Labyrinth Camp la strada prosegue e segue da vicino il Green River fino ad uscire dal confine di Canyonlands , fino a raggiungere l'intersezione con la Horsethief Road, dove si svolta a destra , il resto del percorso e facile e panoramico e si raggiunge dopo circa una decina di miglia la Highway 313 .




download percorso


 

download guida



Vedi anche:

Pagine
Categorie
Partners
Social
Il materiale pubblicato su questo sito è di proprietà di Usa4you.it.
La riproduzione del materiale e l'utilizzo delle immagini è vietata
senza il mio consenso.
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
Torna ai contenuti | Torna al menu