Usa4you-off-road-tour-white-rim - Usa4you.it Informazioni utili per un viaggio negli Usa

Vai ai contenuti

Menu principale:


White Rim


Lunedi 18




Oggi si parte per una grande avventura off road, il White Rim. La sera precedente abbiamo preparato tutto il necessario per i due giorni; cibo, acqua, benzina, tenda e tutto il materiale in caso di foratura.
Dobbiamo comunque passare al visitor center, visto che sembrerebbe che una frana abbia rovinato parte della strada in uscita.
Il ranger ci conferma il blocco della strada sul finale, e ci dice che dovremo tornare indietro. Ci informa poi, in modo forse superficiale, riguardo alle condizione della strada.

Chiediamo anche notizie su un'altra strada che vorremmo fare prima di avventurarci nel White Rim, la Long Canyon Road.
Il ranger ci conferma che è aperta.
Partiamo subito ma dopo qualche km troviamo un cartello che dice che la strada chiusa.  La strada deve essere crollata e non è ancora stata sistemata.
Nulla di fatto e torniamo quindi indietro per iniziare il White Rim. Ci aspettano 100 miglia di sterrato e percorreremo il tragitto in due tappe trascorrendo una notte in loco. Le previsioni sono buone, almeno ad questo punto di vista possiamo guidare tranquilli.
Arriviamo allo Shafer trail e dopo i tornanti imbocchiamo la white rim road. Ci aspettano molte soste lungo la strada, ma abbiamo tempo e non corriamo inutili rischi di foratura procedendo ad una velocità contenuta.
Il primo stop è dopo pochi km, al Gooseneck Overlook
ovvero la vista laterale di quello che si vede dal Dead Horse Point. Lo raggiungiamo con una deviazione della strada sulla roccia.
Dopo circa 3 km il secondo punto di sosta è il "Colorado River Overlook
". Da lì una breve diramazione porta a un altro punto panoramico, a soli 300 metri dalla strada principale. Questo viewpoint del fiume non è spettacolare come quello precedente, ma c'è una zona estremamente interessante a breve distanza ad est chiamata the Rocks Walking.
Sempre li vicino si possono vedere le Potholes, pozze che in caso di piogge recenti possono essere piene d'acqua.
Il prossimo punto di interesse è il Musselman Arch
, a sole 0,2 miglia dal Colorado River Overlook. L'arco si trova a 150 metri dalla strada principale, ed è lungo un arco naturale lungo circa 80 piedi sopra al quale si può camminare.
Fino a questo punto la strada è in condizioni ottime, vediamo infatti anche altre auto che la percorrono senza problemi.
Dopo aver lasciato Musselman Arch proseguiamo circa 8 miglia passando diversi punti panoramici. Superiamo la zona del Lathrop Canyon
e l'omonimo trail ed arriviamo ad un cartello che segnala la Lathrop Canyon Road, una strada laterale di 3,7 miglia che scende dalla cima del White Rim, attraverso Lathrop Canyon, fino al  fiume Colorado. Questa è l'unica strada in tutto il Canyonland NP che da l'accesso al fiume tramite auto.
La strada è ruvida e sabbiosa, ma può essere percorsa con un veicolo 4WD senza troppe difficoltà.
Passati i campeggi dell'Airport Campground la strada peggiora. Molti sono i passaggi su roccia e le buche. Quando incontriamo la prima macchina che arriva dalla parte opposta, il suo conducente ci da notizie sulla condizione della strada e ci avverte riguardo ad un masso caduto proprio prima del nostro campeggio, dal quale lui arrivava.
E circa mezzogiorno e decidiamo di fare una veloce pausa pranzo prima di continuare.
Ci rimettiamo in marcia e arriviamo nella zona chiamata Buck Canyon
. Qui la strada si restringe fortemente e passiamo fra le pareti di roccia fino ad arrivare dopo poco al cartello che segnala il trail di Gooseberry che porta a Island in the Sky, vicino agli omonimi campeggi.
Dopo poche miglia arriviamo in uno dei luoghi più  suggestivi del White Rim: Monument Basin
.
Questa zona è ben conosciuta perché ogni giorno centinaia di turisti  la vedono dall'alto dal Grand View Overlook, sul lato sud di Island in the Sky.

Il bacino è costituito da una grande vallata rocciosa a circa un miglio di fronte e 500 piedi sotto il White Rim Plateau, dove ci sono decine di colonne di roccia. La strada si avvicina prima al bacino sul suo lato nord-est e ne segue il perimetro tre miglia, dando la possibilità di vedere questo spettacolo da diverse angolazioni.
Lasciamo  l'ultimo viewpoint sul lato ovest di Monument Basin e arriviamo ad un segnale che indica la deviazione per il White Crack Campground
, che imbocchiamo per vedere uno dei viewpoint più conosciuti per il suo panorama e per trovare uno dei campeggi più frequentati sul percorso.
Sulla via del ritorno ci rendiamo conto che una delle taniche di benzina perde leggermente, così decidiamo di mettere il carburante nel serbatoio per evitare altri danni.
Sono circa le 16,30 e una decina di miglia ci divide dal campeggio dove passeremo la notte. La strada però diventa veramente brutta e impegnativa, dobbiamo superare diversi  grandi massi, la macchina però non ha problemi inserendo le 4 ruote motrici. Facciamo tuttavia attenzione per non far alcun danno alla macchina visto che in questa zona sperduta sarebbe un grave problema.
Arriviamo poi al masso caduto in mezzo alla strada, quello di cui ci aveva parlato il signore incontrato in mattinata. Proviamo a scendere e spostarlo ma è troppo grande, così lo evitiamo con l'auto passando un po’ inclinati sulla strada.
Manca poco al campeggio ma viste le condizioni della strada stiamo procedendo abbastanza lentamente e le ultime miglia sembrano interminabili.
Arriviamo alla famosa salita di cui avevamo letto. La strada, completamente piena di rocce,  sale con un dislivello veramente elevato. Inserisco le 4wd e saliamo pian piano con il fiato sospeso e la salita non sembra finire mai.
Finalmente in cima raggiungiamo il nostro campeggio, il Murphy
, e montiamo la tenda prima che faccia buio.
Vediamo che molte nuvole si stanno avvicinando minacciose e non promettono nulla di buono.  E’ un vero un peccato perché volevamo fotografare il tramonto da uno dei posti più belli del White Rim.  Oltretutto sale la preoccupazione per il ritorno di domani se dovesse piovere.
Montata la tenda facciamo qualche foto, ma già si vedono diversi lampi e quando arriva il buio mi ritiro in tenda e passo un po’ di tempo al pc.
Provo a dormire, ma nel mezzo della notte, il vento è talmente forte che toglie il secondo telo della economica tenda presa da Walmart. Decido di andare a dormire in macchina.


Mg. parziali: 125
Mg. totali: 2536


Murphy Campground


Pagine
Categorie
Partners
Social
Il materiale pubblicato su questo sito è di proprietà di Usa4you.it.
La riproduzione del materiale e l'utilizzo delle immagini è vietata
senza il mio consenso.
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
Torna ai contenuti | Torna al menu