Wahweap Hoodoos - Usa4you.it Informazioni utili per un viaggio negli Usa

Vai ai contenuti

Menu principale:


Wahweap Hoodoos

Schede
I miei viaggi
Wahweap hoodoos

Nel Grand Staircase National Monument si possono vedere molte formazioni hoodoos ; le più turistiche sono sicuramente quelle di Paria Rimrocks, visto il loro facile accesso dal Us89, ma probabilmente i gruppi più scenografici e I più alti sono quelli di Wahweap Hoodoos.

Queste formazioni a forma di colonne di roccia, sono state formate dagli agenti atmosferici durante gli anni,  i Wahweap Hoodoos sono di roccia arenaria bianca e sulla loro sommità hanno come un capello marrone di roccia Dakota più dura chiamata “capstones”.
Gli antichi  Paiutes credevano che erano i resti di persone  trasformate in pietra, e la parola Wahweap significa “acqua amara”
I Wahweap Hoodoos si trovano lungo il corso del  Wahweap Creek, nel piccolo paese di Bigwater e si snodano lungo le pareti del canyon. Il  Wahweap Creek è un lungo e ampio drenaggio che si snoda per oltre 50 miglia dalla sua sorgente sul versante sud delle Canaan Mountain fino a Wahweap Bay nel Lake Powell. E' attraverso da numerosi affluenti e canyon laterali ed è un' area  è soggetta a inondazioni, a seconda della stagione e delle piogge l' acqua può essere abbondante, o essere completamento asciutto


tempo: 3-5 ore
Lunghezza: 16 km a/r


Trailhead:

Da Page guidare sulla 89 in direzione nord ovest per circa 17 miglia per arrivare a Big Water e tra il  miglio 6 e 7 svoltare a destra sulla Ethan Allen Road, la strada è proprio davanti a quella per il Visitor Center.
Proseguire fino ad una T (leggermente sbilenca) e continuare verso  sinistra sulla Fish Hatchery Rd. Da qui dopo una curva in discesa si passa accanto ad alcune case, e dopo circa 3 miglia di sterrato non impegnativo (attenzione però a verificare le condizioni del tempo, con la pioggia potrebbe diventare problematico proseguire) si arriva ad uno spiazzo dove parcheggiare.(N37.10612° W111.68677°)
Questo è il parcheggio per chi non ha un suv o un 4wd, in alternativa si può continuare con l'auto, attraversando il creek ed arrivare al trailhead circa 800 metri più avanti.(N37.11206° W111.68897°)
Da qui, si comincia a risalire il Wahweap Creek,si tratta di una hike di 8 km circa sola andata.

Percorso:

Seguire il letto del fiume verso nord, il wash  rende la camminata molto semplice, in caso di acqua o fango il percorso potrebbe diventare più impegnativo e scivoloso a causa dell'argilla e fango.
I Wahweap Hoodoos sono costituiti da tre gruppi, che si trovano nelle diverse insenature del canyon.
La prima nota anche come "Riverside Cove" , si trova proprio sul bordo del creek, questa contiene alcuni dei più grandi e robusti hoodoos, e può già essere vista in lontananza dopo circa 5 km dalla partenza dell'escursione.

La seconda insenatura, è chiamata  "Hoodoos central" , si trova in una nicchia sulla parete del canyon, dietro un angolo e poco dopo il primo gruppo. Questi hoodoos hanno diverse forme , che vanno da corto e tozzo ad alto e affusolato.  Un sentiero battuto  si snoda vicino a queste formazioni.

La terza formazione, nota anche come "Tower Of Silence" è a meno di 500 mt a nord ,questa zona contiene gli hoodoos bianchi più delicati tra cui spicca il “White Ghost”

ATTENZIONE
Anni fa gli Hoodoos erano accessibili  da nord tramite una strada laterale(blm 431) della Cottonwood road, e l'escursione richiedeva solamente meno di 1 miglio a piedi per raggiungere la zona degli Hoodoos.
Questo percorso si trova ancora su molti siti web ma la BLM ha chiuso la strada blm 431 da alcuni anni a tempo indeterminato, quindi l'unico percorso "legale" al momento per raggiungere queste formazioni è quello sopra descritto, con un escursione di 8 km one way.





download percorso




Pagine
Categorie
Partners
Social
Il materiale pubblicato su questo sito è di proprietà di Usa4you.it.
La riproduzione del materiale e l'utilizzo delle immagini è vietata
senza il mio consenso.
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
© 2009-17 Usa4you.it - Tutti i diritti riservati -
Torna ai contenuti | Torna al menu